HAMRADIO

forum dedicato al mondo della scienza e della tecnologia
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista utentiLista utenti  GruppiGruppi  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  
--- Iw1ghg website ---

Ultimi argomenti
» Rilevatore di fulmini con Arduino
Da IW1GHG Sab Giu 25 2016, 09:13

» C'è nessuno?
Da IW1GHG Dom Mag 29 2016, 02:07

» Gruppo radioamatori Telegram
Da Gatas Mer Dic 23 2015, 12:23

» Efhwa.....
Da IZ1IVA Mer Ott 07 2015, 15:00

» Ricerca software satelliti
Da IW1GHG Ven Set 25 2015, 16:19

» Progettista automatico di array LED
Da IZ1IVA Ven Set 25 2015, 15:54

» 20/09/2015 Palasot
Da IW1GHG Ven Set 25 2015, 14:34

» Astrofotografia
Da IZ1IVA Sab Set 12 2015, 17:48

» SDR con funzione TX ( RCforb client )
Da IW1GHG Gio Set 10 2015, 08:54


Condividere | 
 

 Accendere un led con un vhf

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
iw1gfv
Moderator
Moderator


Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 10.05.10
Età : 32
Località : Castellamonte

MessaggioOggetto: Accendere un led con un vhf   Sab Ago 28 2010, 14:44

Il circuito presentato accende un led dopo che lo squelch di una icom ic2 è aperto per un determinato tempo , e lo mantiene acceso per alcune ore.
Purtroppo ho perso i valori dei componenti , però lo schema è salvo.

Il circuito è progettato per essere alimentato a 9,6V, come la radio.
Si trova l'uscita dello squelch cercando su un integrato lungo circa 2 o 3 cm un piedino che sale di tensione a squelch aperto. (wow che tecnica questa frase!!)
Quando il circuito è in standby il condensatore c1 è carico, perchè t2 non è in conduzione, c2 è scarico , il pin 7 del 555 è a massa e il piedino 6 è quindi a livello basso (sotto 1/3 della tensione di alimentazione) quindi l'uscita è a livello basso, il led NON è acceso.

>>>>

Quando la radio apre lo squelch sale la tensione presente ad un capo di r1 e alimenta la base del transistor t2, il quale cortocircuita a massa la parte di circuito fra r2 ed r3.
C1 comincia a scaricarsi attraverso r3 , è proprio il rapporto rc di c1 ed r3 a determinare il tempo dopo il quale si accende il led, quando la tensione sul pin2 del 555 arriva sotto ad 1/3 della tensione di alimentazione il temporizzatore "scatta" , il pin 3 del 555 va al livello della tensione di alimentazione e il led si accende, il piedino 7 smette di tenere a massa c2, che comincia a caricarsi.
Il rapporto rc determina il tempo per il quale rimane acceso il led.
C3 serve per evitare disturbi e oscillazioni all'interno del 555, il valore va preso dal datasheet.
Resta solo D1, che serve per poter prolungare il tempo, infatti senza d1 quando il led è acceso e lo squelch si apre, il tempo non si prolunga.
Il prolungamento del tempo avrà una durata inferiore al tempo di accensione perchè la tensione di soglia del diodo non permette la scarica completa del condensatore.
Per far accendere il led è necessaria una portante lunga alcuni secondi, nel caso del circuito assemblato di circa 20 secondi, mentre basta una portante breve per prolungare il tempo.
Nei calcoli bisogna tenere presente che il transistor deve essere in grado di reggere una corrente pari al parallelo di r2 ed r3 alimentate dalla tensione di alimentazione, infatti al momento dell'arrivo della portante c1 è carico al livello della tensione di alimentazione.
Questa corrente deve essere mantenuta più bassa possibile usando resistenze (r2 e r3) di alto valore, in modo da poter ridurre la corrente assorbita dal piedino dello squelch, infatti essendo limitato il beta del transistor basterà una corrente minore sulla base visto che sul collettore deve circolare una corrente minore.
R5 deve essere calcolata in base al led utilizzato.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.iw1gfv.it
 
Accendere un led con un vhf
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
HAMRADIO :: LE NOSTRE PASSIONI :: i nostri progetti-
Andare verso: